Regolamento

Art.1 – Procedura di ammissione dei soci ordinari e amatoriali.

L’acquerellista che vuole aderire alla Associazione Romana Acquerellisti può farne domanda in qualsiasi giorno dell’anno.

La domanda potrà essere presentata per posta elettronica all’indirizzo mail della Associazione: info@acquerellisti.net, oppure consegnata o comunicata ad uno dei componenti il Consiglio Direttivo.

Ricevuta la domanda il Consiglio Direttivo invierà all’aspirante socio copia dello Statuto, copia del Regolamento e Modulo di iscrizione.

L’aspirante socio dovrà restituire il Modulo di iscrizione debitamente compilato accompagnandolo con 5 acquerelli a tema libero: 2 di formato 50×70(parte dipinta) e tre di formato non inferiore a 30×40 (parte dipinta). La consegna degli acquerelli può essere anticipata dall’invio via mail delle loro foto.

I cinque acquerelli dovranno essere consegnati senza cornice e senza passe-partout ad un componente il Consiglio Direttivo. In caso di necessità e previo accordo, la consegna può avvenire anche in forme diverse.

Sui lavori presentati il Consiglio Direttivo invita il Comitato Tecnico, al massimo ogni due mesi, ad esprimere la sua valutazione in merito all’iscrizione dell’aspirante tra i soci ordinari o tra quelli amatoriali. Il parere del C.T. è comunicato al Presidente dell’Associazione il quale delibera sull’ammissione sulla base del parere vincolante del Consiglio Direttivo.

L’aspirante socio informato della deliberazione viene invitato a versare la quota associativa corrispondente e a ritirare le opere presentate.

Nel caso di soci amatoriali non pittori, l’iscrizione è perfezionata con la sola presentazione del modulo di iscrizione e l‘avvenuto pagamento della quota associativa.

I soci ordinari ed amatoriali sono iscritti nello stesso Albo con l’evidenza della tipologia di socio.

Art.2 – Comitato tecnico.

Il Comitato tecnico è un organo ausiliario del Consiglio Direttivo ed è composto da quattro soci scelti dal Consiglio Direttivo più il Presidente dell’Associazione.

Il Comitato esprime pareri e valutazioni di carattere artistico sulle opere degli aspiranti soci; può far parte delle giurie costituite in occasione di concorsi e premi artistici organizzati dall’Associazione ed essere chiamato dal Consiglio Direttivo a svolgere attività di consulenza nell’ambito dell’organizzazione di eventi.

I componenti del Comitato durano in carica due anni e possono essere rinominati. Deliberano a maggioranza dei presenti; in caso di parità di voti decide il voto del Presidente.

I membri del Comitato esercitano il loro incarico gratuitamente ed a titolo onorifico e, quindi, esso non costituisce rapporto di lavoro.

Art.3 – Quote associative.

La periodicità e la determinazione della misura delle quote associative è proposta ogni anno dal Consiglio Direttivo, in occasione dell’approvazione del rendiconto economico e finanziario da parte dell’Assemblea dei soci ed è approvata da questi ultimi.

La quota associativa vale per l’anno economico e finanziario di riferimento.

Nel caso di iscrizioni in corso di anno i nuovi soci saranno tenuti a pagare i dodicesimi rimanenti dell’anno economico e finanziario in corso al momento della iscrizione.

 

Art.4 – Programma annuale delle attività sociali.

Il Consiglio Direttivo, in base alle direttive generali deliberate dall’Assemblea dei Soci in occasione dell’approvazione del Bilancio Preventivo, predispone entro il 31 marzo di ogni anno il programma di massima delle attività da svolgere fino al 31 marzo dell’anno seguente. Il programma suddetto  può essere cambiato da parte del Consiglio Direttivo sulla base di ragioni motivate e purché le modifiche non comportino rilevanti aggiuntivi oneri finanziari rispetto al Bilancio Preventivo. Nel caso che le modifiche motivate comportino rilevanti oneri finanziari aggiuntivi la decisione verrà demandata ad un’assemblea straordinaria dei soci

Art. 5 – Servizi forniti dall’Associazione.

Tutti i soci hanno diritto ad essere informati sulle attività ed iniziative dell’Associazione. A tale scopo viene istituito un sito Web che potrà permettere una informativa tempestiva per i soci. Sul medesimo sito viene predisposta una pagina personale per ogni socio, sia esso fondatore, ordinario, onorario o amatoriale; per ogni socio sarà inserita una breve biografia e un certo numero di immagini di acquerelli scelti dal socio stesso (max cinque per i soci amatoriali, max dieci per gli altri soci).

La manutenzione del sito viene affidata ad un Web Master tramite accordo annuale. L’attività di manutenzione è limitata all’inserimento di nuovi soci, all’aggiornamento dei profili e delle immagini dei soci che ne facciano richiesta e alla pubblicazione di documenti riservati ai soci sull’area privata.

 

Art.6 – Responsabilità amministrativa.

La responsabilità del buon andamento amministrativo, nonché la regolarità della gestione economica e finanziaria e della presentazione del bilancio è collegiale dei membri del Consiglio Direttivo

 

Art.7 – Le cariche direttive dell’Associazione sono incompatibili:

  1. a) con le cariche governative ed elettive a livello europeo, nazionale, regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale, nonché con la candidatura ai suddetti mandati;
  2. b) con l’appartenenza agli organi direttivi, partiti e movimenti politici a tutti i livelli.

Art.8 – Perdita della qualità di socio.

La qualità di socio si perde per dimissioni, morosità o espulsione.

Il socio che intende dimettersi dall’Associazione presenta richiesta scritta al Presidente ed il recesso ha effetto al termine dell’anno regolarmente sottoscritto dal socio. Nel caso che le dimissioni avvengano prima del versamento della quota dovuta per l’anno in corso, le dimissioni hanno effetto immediato.

Il socio moroso nel pagamento della quota annuale o nell’adempimento di altre obbligazioni contratte con l’Associazione, con delibera del Consiglio Direttivo, previo formale invito ad adempiere, viene sospeso dall’esercizio dei diritti sociali. Ove persista nell’adempienza viene radiato dall’Albo dei Soci. Egli, tuttavia, può richiedere di essere riammesso, previa regolarizzazione di quanto dovuto.

I soci che abbiano danneggiato moralmente o materialmente l’Associazione, che non abbiano ottemperato agli obblighi associativi secondo le modalità ed i criteri stabiliti dagli organi dell’Associazione, che comunque abbiano tenuto un comportamento gravemente pregiudizievole per l’Associazione sono radiati dall’Associazione, previa delibera del Consiglio Direttivo. L’esclusione ha effetto immediato.

 

Art.9 – Categorie di Soci

Al momento dell’iscrizione i soci, ad eccezione dei soci Fondatori, con delibera del Consiglio Direttivo ed in base al parere del Comitato tecnico, saranno inseriti nella categoria di Ordinari o Amatoriali. I soci Amatoriali potranno essere “promossi” ad Ordinari dietro proposta del Presidente e con il consenso del Consiglio Direttivo sentito il comitato tecnico.

 

Art.9 bis

Una volta all’anno sarà organizzata una mostra per i soli soci amatoriali; in questa occasione il Consiglio Direttivo, sentito il Comitato Tecnico, deciderà l’eventuale passaggio alla categoria “soci ordinari” dei soci amatoriali ritenuti meritevoli.

Art.10 – Partecipazione ad eventi non organizzati direttamente dall’ARA

Nel caso che l’ARA venga invitata a partecipare ad eventi organizzati da terzi, la Segreteria dell’Associazione si farà carico della pubblicità dell’evento e ne curerà gli aspetti organizzativi interni all’ARA; La Segreteria dell’ARA si farà carico di raccogliere le eventuali quote di partecipazione dei soci che aderiscono all’evento versandole direttamente agli organizzatori. Sulla contabilità dell’ARA sarà registrata una partita di giro.

Art. 11 – Disponibilità del logo dell’associazione

La disponibilità del logo dell’associazione per uso personale dei soci è concessa su insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo a fronte di una richiesta scritta del socio.

Art.12 – Regole di partecipazione ad eventi

La partecipazione ad eventi espositivi dovrà avvenire in termini paritari. In particolare dovrà essere garantita la presentazione di un numero uguale di opere, salva la libertà del singolo socio che decida di presentarne un numero inferiore e fatto salvo quanto specificato in questo articolo in merito alla partecipazione dei soci amatoriali.

Il numero delle opere esposte farà eccezione in caso di esposizione per beneficienza, nel qual caso saranno i soci a decidere il numero dei quadri da esporre, comunque in funzione della disponibilità degli spazi previsti.

I soci amatoriali potranno esporre le proprie opere in tutti gli eventi organizzati dall’Associazione e da terzi ma la loro partecipazione e il numero di opere da esporre è subordinata alla valutazione delle opere da parte del Comitato Tecnico che ne informerà il Consiglio Direttivo.

Nel caso che l’ARA venga invitata a partecipare a concorsi o eventi espositivi, nazionali o internazionali, con un numero di opere limitate le opere saranno sottoposte al giudizio insindacabile di un critico d’arte esterno all’ARA.

Art.13 – Procedura riguardanti il giudizio sulle controversie.

La responsabilità di dirimere controversie è affidata al Consiglio direttivo il quale, a fronte di particolari circostanze, può affidarsi al giudizio insindacabile dell’Assemblea dei soci

(Aggiornato dall’Assemblea del 7.11.2015)

> SCARICA VERSIONE STAMPABILE DEL REGOLAMENTO

0 commenti per “Regolamento per l’attuazione dello Statuto di A.R.A

Lascia un commento